Come fare un reso online? Confronto ASOS, Zalando e YOOX

Reso Online su ASOS Zalando e YOOX by Modescope

Uno dei motivi che scoraggiano l’acquisto online è la paura di sbagliare taglia o di comprare un articolo che veste male o che non è adatto al proprio fisico.
Questo diffidenza è il maggiore limite all’acquisto online, per questo motivo i vari eCommerce stanno fornendo una serie di servizi di reso facile e gratuito, pensato appositamente per gli utenti che si affacciano per la prima volta allo shopping online.
Ma andiamo con ordine prima di confrontare i vari servizi di reso, per chiarire quelli che sono i diritti riconosciuti ai consumatori europei in materia di shopping online.
Il reso deve essere obbligatoriamente disponibile fino al 14° giorno dalla ricezione della merce, e deve comprendere oltre al valore dell’articolo, anche il costo di spedizione fino a casa del cliente. Il costo per spedire il reso indietro al magazzino invece non è regolamentato e va a discrezione dei vari rivenditori se addebitarlo al cliente o intestarsene il costo.
Per quanto riguarda l’assicurazione sulla spedizione, è a carico del cliente fino all’arrivo della merce nel magazzino del rivenditore. In caso di smarrimento, il cliente può rivalersi sullo spedizioniere, qualora le procedure siano state correttamente eseguite e certificate.
Da ricordare è che nonostante per i rivenditori, accettare un reso sia un costo, più il servizio di reso risulta efficiente, più il cliente tenderà a tornare a comprare da quel rivenditore. Per questo motivo, se segui le regole illustrate nell’apposita pagina di reso dei vari store non incontrerai nessun problema.
Prima di cimentarsi in un’esperienza d’acquisto online per la prima volta, vale la pena approfondire determinati aspetti circa il servizio di pagamento e soprattutto di reso.
Intanto assicurarsi che il sito abbia tutte le icone di garanzia per pagamenti sicuri, oltre che la possibilità di pagare con Paypal, la piattaforma di intemediazione che garantisce la sicurezza di pagamento e che rimborsa eventuali frodi o errori.
Inoltre, quali siti prevedono il reso facile? Quali il reso gratuito?
Qui di seguito il confronto fra ASOS, Zalando e YOOX.

Periodo utile per poter eseguire un reso:
ASOS permette di restituire un articolo fino a 28 giorni dopo la data di ricezione dello stesso.
Zalando prevede 100 giorni per il reso, il più lungo dei tre presi in esame.
YOOX riconosce il minimo europeo di 14 giorni per rendere l’articolo.
N.B. tutti e tre gli store online richiedono di spedire gli articoli nelle stesse condizioni di ricezione, senza usarli oltre il tempo necessario per la prova. Sono previsti dei controlli sugli articoli resi una volta tornati in magazzino, e in caso di danno volontario o abuso da parte del cliente, lo store può direttamente addebitare il costo dell’articolo oltre che dei costi di spedizione e reso.

Tipologia di reso:
ASOS prevede il maggior numero di possibilità di reso, tra cui:
– ritiro a casa, costo 7,95€
– consegna a un punto di raccolta, costo 5,50€
– spedizione postale, al costo dell’opzione postale prescelta.
Zalando prevede il reso gratuito sia in caso di ritiro presso il proprio domicilio (UPS) che con consegna presso un punto di raccolta UPS o Mail Boxes Etc.
YOOX prevede anch’esso il reso gratuito, con ritiro a domicilio da parte di UPS o BRT previo accordo con lo spedizioniere.

Da tenere a mente è il fatto che per rendere la spedizione va incollata la scheda di reso, disponibile all’interno del pacco, sulla confezione originale o su quella di imballaggio per il reso. In caso di perdita di questo modulo, è possibile scaricarlo nuovamente dal sito o contattando lo spedizioniere in questione.

Comprare online è un piacere, oltre che una comodità, e i problemi tecnici che ancora ci sono e che stiamo cercando di risolvere, non valgono il piacere di comprare quando e dove vuoi!

A breve su Modescope ne avrete la prova!

Shopping

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *